Caro freelance, ecco 10 consigli per trovare nuovi clienti

Trovare nuovi clienti, è forse, uno dei problemi principali per chi ha deciso di intraprendere la strada del freelance. Di seguito i miei 10 consigli. Spero ti siano utili! ^_^

 

1) Blog.

Partiamo da zero. Il curriculum del freelance è il blog. Un mezzo per dimostrare le proprie competenze, essere trovato via motori di ricerca, un canale per creare e coltivare relazioni.

 

2) Attivo sui canali social.

La visibilità su google non basta! Bisogna essere attivi su ogni singolo social: facebook, linkedin, google+, twitter. Ogni canale offre la possibilità di conoscere colleghi del settore fino a creare relazioni durature e di fiducia e perchè no, essere coinvolti in progetti o scambi di clienti/pontenziali. Altro consiglio: cerca e sii attivo anche sui gruppi FB e g+ dedicati ai freelance.

 

3) Crea progetti e fatti coinvolgere.

Creare progetti personali significa anche conquistare una fetta di visibilità oltre che dimostrare come al solito le proprie competenze. Partecipa a progetti gratuiti ma allettanti. Evita di perdere tempo, un elemento sempre più prezioso per il freelance!

 

5) Registrarsi sui siti per freelance.

Registrati su siti affidabili dedicati ai freelance. Luoghi dove aziende e non, richiedono i servizi di un professionista. Un logo, un sito, gestione di fan page e tanto altro.

Di seguito i siti più famosi:
https://www.freelancer.com/
http://www.twago.it/
http://www.link2me.it/

 

6) Vendere prodotti (ebook su amazon, temi wordpress su themeforest, webinar ecc).

Dopo aver acquisito una certa popolarità e fiducia, puoi finalmente investire in prodotti premium: libri, ebook, temi, webinar, corsi, podcast, video ecc. Insomma, un investimento che porta guadagni quasi automatico a lungo termine.

 

7) Partecipare agli eventi.

Non limitarti a coltivare relazioni solo online. Rafforza le amicizie anche offline, partecipando a meeting costruttivi o di semplice piacere. Ogni incontro sarà utile anche come scambio di idee, ispirazioni che nascono con il contatto diretto.

 

8) Brand Identity.

Personalizza, dai un’identità al tuo stile, ciò che fai: biglietti da visita, gadget, t-shirt, grafica social, template doc progetti/clienti. Le persone devono ricordarsi di te anche per l’identità che hai costruito attorno al tuo nome.

 

9) Proponiti direttamente alle aziende/web agency.

Prova a fare la cosa più semplice: proporti direttamente alle aziende/web agency. Il mio consiglio è non presentarsi con il solito curriculum in formato europeo. Sii creativo. Sei un grafico? Crea un’infografica accattivante. Sei un web designer? Sviluppa un sito che parli di te. Esci dal coro, sii diverso e originale.

 

10) Diventa un punto di riferimento.

Diventare influencers non è semplice. Sappi che oltre le qualità personali/professionali bisogna fare tanti sacrifici, avere pazienza, saper prendere le decisioni giuste. Ti consiglio di scaricare il mio ebook: “Influencer: chi è, come diventarlo e come scovarlo”.

Questi sono i miei consigli per te. Ne hai altri?

Michelangelo Giannino
Follow me

Michelangelo Giannino

Founder di Fusion Lab09
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.
Michelangelo Giannino
Follow me
Michelangelo Giannino
Michelangelo Giannino
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.


L'utilizzo del contenuto di questo articolo e' soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons. E' consentita la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali a patto che venga citata la fonte. E' vietata la riproduzione delle immagini anche solo in parte

Share
Selezionato come uno dei Top 10 Linkedin Most Engaged Marketers in Italia del 2015Leggi