Cosa ti serve per iniziare a lavorare sui social media

La figura del Social Media Coso è ormai molto richiesta ma purtroppo sottovalutata e sottopagata. Ogni attività commerciale dovrebbe averne uno. Ma cosa occorre per lavorare sui social media?

 

1) Passione.

La passione per i social media, per la comunicazione, stare al contatto con gli altri. Senza passione non riuscirai mai a dare il meglio di te.

 

2) Seguire influencers del settore per rimanere aggiornato e confrontarti per crescere.

Tempo fa ho raccolto per te i “I 63 blog che ogni marketer dovrebbe seguire giornalmente”. Molti si occupano di social media marketing. Segui i loro canali e confrontati. Imparerai tantissimo! Partecipa anche agli eventi offline.

 

 

3) Cura i tuoi profili social.

Essere attivi sui canali è fondamentale. Cerca i professionisti del settore e aggiungili tra i tuoi contatti. Confrontati e condividi articoli interessanti oltre i tuoi. Quando deciderai di inviare la tua candidatura a una web agency, questi, daranno un’occhiata ai tuoi profili social per capire come ti “muovi”, come curi i tuoi contatti e come sei umanamente.

 

4) Un blog è il tuo miglior amico.

Ormai il CV non serve più a nulla. Un blog sul marketing ti farà guadagnare punti sugli altri candidati. Sappi che molte agenzie desiderano vedere il tuo blog personale (per sapere come scrivi e livello di preparazione) oltre i profili sociali. La tua identità sarà ricercata anche su google per capire il tuo valore: visibilità degli articoli del tuo blog, eventuali guestposts, intervistato da altri blogger, partecipazione a eventi e progetti. Tutto quello che c’è da sapere su di te.

 

5) Costruisci la tua rete.

Come? Iniziando a costruire la tua presenza sui canali social e blog. Tutto parte da lì. Una tua rete è importante quando hai bisogno di reclutare persone per i tuoi progetti, quando pubblichi un tuo articolo, quando hai bisogno di aiuto e perchè no: quando sei alla ricerca di un nuovo lavoro.

 

6) Segui i corsi.

Non è obbligatorio ma sicuramente non fa mai male seguire qualche corso di social media marketing. Il problema è trovarne uno serio.

 

7) Esperienza.

La teoria è inutile senza la pratica. Serve esperienza. Partecipa a qualche progetto come Community manager, gestisci profili aziendali di qualche amico o semplicemente crea una tua fan page che tratta un determinato argomento. Ancora meglio se collegato a un blog.

 

8) Pazienza e crederci.

C’è tanto da imparare! Devi avere molta pazienza e sacrifici da coltivare. La cosa ti spaventa? Forse, non è ciò che desideri fare veramente. Tieni duro e vai avanti con tanta passione, entusiasmo e voglia di fare.

 

Qualità personali del Social Media Coso:

1) professionalità
2) creatività
3) pazienza
4) sa coinvolgere (con il suo modo di fare e scrivere)
5) è modesto
6) condivide esperienze e punti di vista senza paura
7) ha carisma
8) ottime doti relazionali e capacità di problem solving
9) entusiasmo, motivazione e attitudine a lavorare sia in autonomia che in team

 

Qualità tecniche del Social Media Coso:

1) Conosce i meccanismi, filosofia e funzione dei tantissimi canali che tra l’altro si aggiornano continuamente.
2) Sa comunicare con gli altri i valori del brand.
3) Ampia conoscenza dei meccanismi del web.
4) Sa analizzare e ascoltare il pubblico grazie agli insights di ogni singolo canale e strumenti free e a pagamento.
5) Familiarità con wordpress (blogging), programmi di fotoritocco, app di terze parti (es: implementare tab in fan page facebook).
6) Campagne di ADV.
7) Sa organizzare il social media/content plan.
8) Integra perfettamente i canali social con l’offline.
9) Pacchetto Office (excel per i report/content plan, power point per le presentazioni/strategie e word per le relazioni/social media plan)
10) Lingua inglese scritto e parlato
11) Culturalmente preparato

 

In conclusione.

Tu, che nel 2015 desideri lavorare nel mondo dei social media hai molti più vantaggi rispetto a chi ha iniziato come me nel 2009. Tantissime case history ita/USA, corsi di formazione, template, blogger da seguire, insights, maggior uso e permanenza sui canali anche via mobile, adv, ma soprattutto il social media coso è una figura professionale molto richiesta.

Ora hai un quadro più chiaro su cosa ti aspetta.

Cosa ne pensi? Sei ancora convinto di voler lavorare sui social media? Fammelo sapere con un commento e registrati alla newsletter per ricevere sulla tua casella email i miei articoli sul social media marketing.

 

Bonus:
– INFOGRAFICA: caratteristiche di un community manager
Il lavoro del professionista social spiegato ad amici e parenti

Michelangelo Giannino
Follow me

Michelangelo Giannino

Founder di Fusion Lab09
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.
Michelangelo Giannino
Follow me
Michelangelo Giannino
Michelangelo Giannino
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.


L'utilizzo del contenuto di questo articolo e' soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons. E' consentita la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali a patto che venga citata la fonte. E' vietata la riproduzione delle immagini anche solo in parte

Share
Selezionato come uno dei Top 10 Linkedin Most Engaged Marketers in Italia del 2015Leggi