La lunga giornata del freelance: un eroe sconosciuto

Meno di un mese fa ho lanciato Fusion Lab09. Prima di intraprendere l’avventura del consulente marketing freelance mi sono informato per sapere a cosa andavo incontro soprattutto sull’aspetto fiscale.

Dopo 3 settimane ho voluto raccogliere le prime impressioni assaggiate personalmente così da togliere qualche dubbio a chi vorrebbe intraprendere questa strada, vuoi per la crisi di oggi, vuoi per maggiori stimoli professionali.

Probabilmente sarò un pò crudo ma è la realtà. Iniziamo!

1) Non hai orari. La cosa positiva dell’essere dipendente è l’orario d’ufficio: 9:00-18:00 dal lunedì a venerdì con ferie pagate se sei fortunato! Il freelance no! Si lavora giorno e notte, il sabato e la domenica a volte non esistono e scordati di organizzare le vacanze 3-4 mesi prima per trovare posto/risparmiare tempo e denaro. Se lavori da casa stai certo che i tuoi familiari ti interromperanno spesso. La soluzione? Cerca un hub nella tua città 😉

2) Devi occuparti PERSONALMENTE della parte legale e fiscale. Devi tenerti aggiornato, stilare contratti e rilasciare regolare fattura ogni mese per tutti i tuoi clienti. Inoltre devi occuparti della dichiarazione dei redditi (rivolgiti a un commercialista).

3) Bisogna organizzarsi, pianificare il lavoro. Il tempo è denaro. Se gestisci malamente il tempo non raggiungerai gli obiettivi e di conseguenza addio cliente, addio compensi. Dato che sei un essere umano devi inoltre considerare altri due elementi: hai una vita privata (amici, fidanzata/moglie-bambini) e spazi da dedicare a te stesso (una passione o sport in particolare).

4) Farsi conoscere. Un freelance deve cercarsi da solo i clienti. Prima di tutto devi curare giornalmente un blog (e guestpost) lavorando sul tuo personal branding, oltre a instaurare nuove amicizie, collaborare/creare progetti, partecipare eventi ecc.

5) Lavorare, confrontarsi, aggiornarsi. Oltre a gestire i propri clienti occorre confrontarsi (come specificato nel punto precedente) per continuare a crescere professionalmente, tenersi aggiornati e come ben sai ogni ramo del marketing si evolve velocemente.

6) Gestire personalmente i tanti clienti. Oltre a saper fare il tuo lavoro devi anche avere qualità commerciali, devi saperti vendere! Se hai tanti clienti guadagni bene ma hai tanti “boss”, se hai pochi clienti guadagni poco e forse meno problemi. Dimenticati lo stipendio fisso!

7) Le qualità di un freelance dovrebbero essere: pazienza, sacrificio, passione, costanza, empatia, creatività, audacia, credere sempre nelle proprie capacità e protegge i propri sogni.

8) Attrezzato. Ogni professionista ha i suoi strumenti (on/offline). Online: strumenti di analisi, progettazione, gestione. Offline: notebook, macchina fotografica, tablet, smartphone, biglietti da visita, modello fattura/contratto/prezzario ecc.

9) Dare il massimo anche per piccole consulenze/lavori. Dimostra fin da subito le tue abilità, serietà e cura del cliente. Ritienilo un investimento futuro. Probabilmente il tuo nuovo cliente avrà altri progetti più impegnativi da proporti (nel presente o futuro). Attenzione, magari ti sta addirittura mettendo alla prova e chissà, presentarti potenziali clienti.

10) Saper valutare se accettare o meno il lavoro proposto. Stai certo che spesso riceverai richieste assurde. In certi casi è meglio perdere un potenziale cliente e investire quel tempo per cose più produttive che perdere tempo ed essere pagato male.

11) Farsi aiutare. Il freelance non può sostituire una intera web agency ovviamente. Il cliente non ha un programmatore per una tua strategia di marketing? Chiedi aiuto a un tuo amico fidato. Magari il cliente si affida al primo ragazzino consigliato da qualche parente e potresti avere problemi durante la collaborazione.

La vita del freelance è dura è vero (non limitarti ai miei 11 punti) ma ha anche i suoi lati positivi. Il mio consiglio è: investi su te stesso!

Michelangelo Giannino
Follow me

Michelangelo Giannino

Founder di Fusion Lab09
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.
Michelangelo Giannino
Follow me
Michelangelo Giannino
Michelangelo Giannino
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.


L'utilizzo del contenuto di questo articolo e' soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons. E' consentita la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali a patto che venga citata la fonte. E' vietata la riproduzione delle immagini anche solo in parte

Share
Selezionato come uno dei Top 10 Linkedin Most Engaged Marketers in Italia del 2015Leggi