Scoop.it per ottenere visibilità online: panoramica, benefici e come usarlo

Scoop.it è una piattaforma freemium per il content marketing che ti permette di catalogare/raccogliere contenuti interessanti per te e per i tuoi followers. Una specie di giornale online che mostra i tuoi “scoop” (articoli importanti, di valore).

Ora è chiaro a cosa serve?

 

Disponibile la versione free e a pagamento.

La versione free permette di:
1) creare massimo due bacheche (topic)
2) collegare massimo due account social (a scelta tra: facebook, twitter, linkedin, google+, wordpress e altri) dove condividere gli scoop in automatico. Il canale scelto verrà impostato anche nella bio del tuo profilo.
3) usare app mobile.
4) ricevere notifiche via email (a scelta tra: giornalmente, ogni settimana, mai) o via browser (animazione tipo google+).
5) 4 layout a disposizione (per ordinare i contenuti).
6) conoscere dati basilari come: visualizzazioni, numero degli scoop, follower ecc.

scoop.it profilo michelangelo giannino fusion lab09

Clicca per ingrandire

La versione a pagamento comprende (http://www.scoop.it/pricing):
1) creare tutti i topic che desideri.
2) condividere i contenuti senza limiti di account social.
3) tantissimi layout a disposizione.
4) social analytics.
5) pianificazione pubblicazione contenuti.
6) supporto premium.
7) pubblicare newsletter settimanali.
8) api.
9) embed code.
10) integrazione con google analytics.
11) ecc.

La registrazione è molto semplice. Possibilità di accedere via account social o email/pass.

 

Ho creato due topic:
Articoli del blog di fusion lab09 (nota la vanity url)
Articoli marketing di qualità

Per usare velocemente scoop.it ho installato il bookmarklet. Come funziona. Leggo un articolo, lo reputo interessante. Click sul bottone scoop.it nella toolbar di Crome e a destra compare una finestra popup che permette di:
1) scegliere in quale topic pubblicare lo scoop.
2) possibilità di modificare il titolo dell’ articolo.
3) scegliere altre thumb come cover (o caricarne una nuova) con relativa dimensione (mini, piccola, media, grande).
4) possibilità di modificare la descrizione.
5) su quali canali social verrà condiviso (puoi anche evitare la condivisione su un determinato canale spuntando la relativa casellina) personalizzando il messaggio (per twitter puoi aggiungere anche gli hashtag).
6) altre funzioni a pagamento.

scoop.it bookmarklet esempio condivisione articolo fusion lab09

Clicca per ingrandire

Oltre il bookmarklet è possibile pubblicare il tuo scoop direttamente nella piattaforma incollando il link in un form o un documento (ver. premium).

Ogni scoop può essere:
1) cancellato
2) fissato in alto
3) modificato
4) spostato
5) inserire tag
6) condividerlo
7) rescoop

Interessante anche la funzione “cerca” (scoop, topic, user) con tanto di filtro per argomento (ben 79).

Il sistema di notifica stile google+ ti avverte quando un utente ti segue, lascia un “thanks” e altre azioni.

scoop.it notifiche

Clicca per ingrandire

Tantissime sono le app per integrare la piattaforma con altri canali: WordPress, iPad, iPhone, Chrome, Android, MailChimp, BufferApp, Bookmarklet, Topic Widget, Share Button, HootSuite, Profile button, AddThis, SlideShare, API.

Ora hai una panoramica generale sulla piattaforma.

 

Perchè dovresti usare scoop.it?

1) Feed. Ecco il feed di un mio topic: http://www.scoop.it/t/articoli-marketing-di-qualita/rss.xml. In questo modo il tuo feed può essere seguito da persone che ti reputano una fonte di notizie di qualità. Mica poco! (ps: grazie a Riccardo Esposito di MySocialWeb per la segnalazione del sistema feed!)

2) Indicizzato da google. Si, gli scoop vengono indicizzati da google. Attento quindi a scegliere con cura nome e url del topic, potenzia titolo e descrizione dello scoop!

3) Ulteriore canale per portare traffico verso il tuo sito/blog.

4) Una piattaforma dove trovare tantissimi argomenti per i tuoi studi, ispirazione per il prossimo articolo, fonti da citare per approfondimenti ecc.

 

Scoop.it indirizza davvero ulteriore traffico verso il tuo sito/blog?

78 visite provenienti da scoop.it dal 4 al 19 agosto ma devo precisare un paio di cose.
1) parliamo del mese di agosto. Pensa che ho ricevuto un calo di visite di almeno del 50%.
2) ogni articolo del blog di fusion lab09 che ho caricato su scoop.it veniva condiviso (con relativi hashtag) anche sul mio account twitter.

Seguiranno aggiornamenti.

 

Cosa odio di scoop.it

La versione free offre tanti strumenti. In apparenza! Pensi che siano gratis ma quando decidi di attivarne qualcuno ecco che compare il popup di “upgrade account”. Caricherai spesso questa finestra anche perchè la piattaforma ti inviterà (con tanto di lista dei vantaggi) ad acquistare la versione PRO a ogni scoop effettuato. Vabbè, dovevano comunque trovare un modo per invogliare la gente a passare al profilo premium.

 

Primi passi per usare scoop.it

1) crea il tuo account
2) aggiorna la bio
3) connetti due canali social
4) crea due topic
5) aggiungi i primi follower (il sistema ti suggerisce vari utenti oppure usa il “cerca” in alto)
6) installa i widget nella sidebar del tuo blog: http://www.scoop.it/goodies

 

App e plugin:

Plugin WordPress:
Ti stai chiedendo se c’è un plugin wordpress che permette la condivisione di un articolo su scoop.it? Ti segnalo il codice da implementare sul tuo blog: http://www.scoop.it/install-button oppure la guida ufficiale o ancora attraverso un modulo per il jetpack, qui per installarlo.

Creare app:
Setup/Installation: Scoop.It – Social Networks Auto-Poster

Ecco il link del mio account scoop.it: seguimi su http://www.scoop.it/u/FusionLab09. Articoli di blogger ITA e USA, infografiche, presentazioni slideshare, ebook da scaricare e tanto altro!

Link rss: per gli articoli di Fusion Lab09 e per gli articoli marketing di qualità.

 

Chiudo l’articolo con in seguenti video:

 

Usi scoop.it? Come ti trovi? Quali benefici ottieni? Fammelo sapere con un commento qui sotto o sui miei canali social.

Michelangelo Giannino
Follow me

Michelangelo Giannino

Founder di Fusion Lab09
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.
Michelangelo Giannino
Follow me
Michelangelo Giannino
Michelangelo Giannino
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.


L'utilizzo del contenuto di questo articolo e' soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons. E' consentita la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali a patto che venga citata la fonte. E' vietata la riproduzione delle immagini anche solo in parte

Share
Selezionato come uno dei Top 10 Linkedin Most Engaged Marketers in Italia del 2015Leggi