Guida: cosa ti serve per realizzare un blog aziendale

Ottimo, hai deciso di investire in un blog. Ma cosa ti serve per realizzare un blog aziendale?

Partiamo dalle fondamenta. Quali benefici porterà? Vuoi aprirne uno ma non hai le idee molto chiare? Ti consiglio di leggere un mio vecchio articolo prima di proseguire la lettura: 15 motivi per aprire un blog aziendale: la mia lista di obiettivi

Fatto? Perfetto! Ora sai perchè è importante avere un blog aziendale. Non sai di cosa parlare? Tranquillo, ti dò io dei suggerimenti. Sono qui per questo. Ecco un altro mio articolo: Cosa scrivere sul blog aziendale? Lista e consigli sugli argomenti da trattare

Ci sei? Non è che per caso hai rinunciato? Spero di no. Io sono del parere che se non si conoscono le potenzialità di uno strumento, se non si crede nelle potenzialità di uno strumento penso sia inutile investire! Tempo e denaro che si possono concentrare su altre risorse.

Abbiamo quindi le idee chiare! Andiamo avanti.

Per prima cosa serve uno spazio web dove “parcheggiare” il proprio blog. Hai un sito web? Perfetto. Potresti creare un sottocartella è chiamarla BLOG. Altro consiglio è acquistare un nuovo dominio del tipo http://blog.NOME_TUO_BRAND.com

Come hosting uso dal 2006 aruba.it e dal 2010 netsons. Prezzi accessibili, ottima assistenza, servizi completi.

Ti consiglio di acquistare servizi quali:
1) Hosting linux
2) Database MySql di almeno 100MB
3) Backup hosting (settimanale/mensile) + database
4) Caselle email + antivirus/antispam

Con queste caratteristiche possiamo installare uno dei CMS (sistema di gestione dei contenuti) più famosi e usati al mondo: wordpress. E’ open source!

Perchè utilizzare WordPress?
– Il migliore nell’ottimizzare i contenuti per i motori di ricerca (google ama WP).
– Adatto per qualsiasi progetto grazie ai migliaia di plugin gratuiti (e anche a pagamento).
– Flessibilità nella personalizzazione grazie ai template ottimizzati anche per i dispositivi mobile.
– Grafica (template) di ogni genere (ne parlerò più avanti).
– Associabile alle strategie social.
– Veloce nel caricare pagine (sia lato utente che admin), fattore molto positivo per i motori di ricerca.

Usare wordpress è facilissimo. E’ progettato per chi non conosce i linguaggi di programmazione web. Inserire i contenuti è semplice. Usi microsoft word? Allora non avrai problemi! Certo, Magari un pò di dimestichezza di HTML non farebbe male!

Hai bisogno di qualche funzionalità particolare? Nessun problema. Puoi utilizzare i tantissimi plugin disponibili o per pochi dollari acquistarne uno.

Un blog generalmente dovrebbe contenere le seguenti funzionalità:
1) Social Share: dare la possibilità al lettore di condividere l’articolo sui vari canali social
2) Related Post (post simili)
3) Sondaggio (gusti utenti)
4) Form contatti + captcha antispam
5) Galleria immagini + video
6) Possibilità di commentare con account FB, twitter, OpenID, Google ecc
7) FEED Rss
8) Sitemap
9) Post più letti
10) Archivio
11) Pagina “Site Policy – privacy”
12) Author post: Foto e bio autore del post
13) Categorie
14) Newsletter
15) Area download

oltre ai vari strumenti di analisi visite (google analytics) e strumenti per i rapporti dettagliati sulla visibilità del blog su Google (google web master tool), non sono da escludere tool e tecniche di sicurezza per proteggere il CMS da eventuali attacchi.

Grafica. In giro ci sono tanti template gratuiti ma a mio parere molti sono orrendi ma soprattutto sconsiglio di scaricarli da siti sconosciuti. Acquistalo su themeforest (il prezzo massimo è di 55dollari). Sono molto funzionali (eviti di installare e quindi aggiornare plugin), professionali e molti si aggiornano anche. Aspetta! Se il tuo sito aziendale monta una grafica di un certo tipo, il blog dovrebbe avere una grafica simile magari con colori leggermente diversi. Bisogna essere coerenti!

Ricapitolando:
1) Obiettivi blog: ok
2) Cosa scrivere sul blog: ok
3) Quale hosting prendere: ok
4) Quale CMS usare, funzioni e grafica: ok

Cosa manca? Staff. Chi dovrà gestire il blog? WordPress può gestire diversi tipi di utenti. L’admin può gestire qualsiasi aspetto del cms: articoli/pagine, plugin, impostazioni template, impostazioni del sistema, blocchi, file ecc. L’editor può solamente scrivere articoli/pagine e moderare gli articoli di altri utenti (registrati).

Forma chi dovrà scrivere gli articoli (mi riferisco alle strategie di blog corporate + copy) e in più saper gestire wordpress.

Oltre questo mancano ancora: piano editoriale e KPI (indicatori di performance).

Piano editoriale. A cosa serve?
Quante volte a settimana vuoi pubblicare articoli? In quali giorni? Quali argomenti trattare? Quali sono gli obiettivi? Quali sono le tue fonti? Con quale stile vuoi comunicare? Chi scriverà? Su quali canali social e quando promuovere i post? Il piano editoriale quindi ti permette di gestire il blog in modo organizzato seguendo linee guida da te definite.

KPI (indicatori di performance). Scegli quali indicatori monitorare (eccone alcuni) per capire se gli obiettivi sono stati raggiunti, o almeno scoprire se sei sulla buona strada. Commenti (dialogare con l’utente), iscrizioni alla newsletter e trasformare lettori in fan social sono gli obiettivi principali del blog. Bhè, un blog può anche vendere ovviamente!

Dai abbiamo quasi finito! Due cose importanti voglio ricordarti. Puoi avere il blog più bello e funzionale del web ma se i contenuti NON sono di qualità (che rispondono alle esigenze del tuo pubblico) e NON li promuovi (bene) sui social, non fai altro che investire male il tuo denaro e il tuo tempo.

Chiudo questo articolo con una mia guida: progetto per realizzare un blog: schema di base. Spero ti sia utile!

Domande? Suggerimenti? Usa il form commenti qui sotto 😉

Michelangelo Giannino
Follow me

Michelangelo Giannino

Founder di Fusion Lab09
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.
Michelangelo Giannino
Follow me
Michelangelo Giannino
Michelangelo Giannino
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.


L'utilizzo del contenuto di questo articolo e' soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons. E' consentita la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali a patto che venga citata la fonte. E' vietata la riproduzione delle immagini anche solo in parte

Share
Selezionato come uno dei Top 10 Linkedin Most Engaged Marketers in Italia del 2015Leggi