Gruppi linkedin: sappiamo davvero come si usano?

I gruppi linkedin a differenza delle brand page sono molto più attive e usate. E’ anche vero però che hanno obiettivi ben differenti ma soprattutto offrono tantissime funzionalità in più!

“I gruppi LinkedIn offrono uno spazio a professionisti dello stesso settore o con interessi simili in cui condividere contenuti, trovare risposte, pubblicare e visualizzare offerte di lavoro, stabilire contatti aziendali e confermarsi come esperti del settore.” [tratto dalla guida ufficiale]

Il gruppo contiene tab quali: discussioni, lavoro, membri e “cerca”. Permette di: moderare membri e discussioni, inviare a tutti un messaggio via email (1 settimana), personalizzazione template messaggi, creazione dei sottogruppi, gestione ruoli/permessi, analitycs, diverse tipologie di notifiche via email ecc.

La brand page invece è meno utilizzata e permette di pubblicare stati, visionare gli analytics, collegare gruppi/dipendenti, personalizzare la tab info, creare showcase page e ads.

Insomma, sembra che linkedin dia molto valore al concetto di “gruppo”.

 

Ma sappiamo usarli?

Io ne gestisco uno “Fusion Lab09 – Gruppo di condivisione sul Marketing On/Offline” (attualmente 1.114 membri, fondato il 5 giugno 2014)

Ogni giorno devo moderare minimo una decina di post di persone che condividono i propri contenuti o di altri professionisti (ma è una rarità!).

Io stesso ne frequento tanti e dopo 3 anni di linkedin mi chiedo: ma sappiamo davvero come si usano? Direi di no!

Il social dei professionisti sa quanto è fondamentale il confronto, partecipare a discussioni dove poter imparare e dimostrare competenze, per questo ci ha regalato la possibilità di farlo grazie ai gruppi!

Ci permettono di creare e ampliare la nostra rete professionale e pulse di rafforzarla ancora di più!

Accedere a un gruppo, lasciare il link del proprio articolo e andare via serve a ben poco.

La maggior parte delle persone usano i gruppi per veicolare traffico verso il sito. Basta! Si, sbaglio anche io ma rimedierò!

Prova invece a cominciare una discussione e senza neanche aggiungere un link. Lascia che l’utente rimanga all’interno di linkedin. Ti posso assicurare che riceverai qualche risposta, molte di più se l’argomento è stuzzicante e quasi sicuramente aumenterà la quantità di richieste di amicizia.

 

Consigli per usare al meglio i gruppi linkedin.

1) Scegliere quelli giusti:
Passo 1: usa il form CERCA in alto e digita le keywords adatte.
Passo 2: risultati ricerca.
A) iscriviti a gruppi pertinenti (il limite è 50, come admin/membro)
B) controlla l’andamento. Rotellina grigia in alto a destra-> statistiche gruppo-> tab attività e tab crescita)
Passo 3: controlla la qualità e pertinenza dei post/discussioni e leggi le regole del gruppo.
Passo 4: iscriviti (alcuni sono anche moderati).

2) Saper comunicare: desideri condividere articoli? Nessuno te lo vieta ma pubblica sia quelli personali che di altri colleghi e crea discussioni interessanti (tra l’altro vengono anche indicizzate da google!).

3) Diventa “Top Contributor” del gruppo e guadagnerai sicuramente qualche punticino sulla visibilità (sarà dura se la community è molto vasta/attiva).

 

In conclusione.

Purtroppo però siamo sempre alla ricerca di traffico da veicolare verso il nostro mulino (sito/blog), senza renderci conto dei veri poteri di questo strumento!

Le motivazioni del “lascio il link e scappo” potrebbero essere per mancanza di tempo o semplicemente “ignoranza in materia”.

Cosa ne pensi? Commetti il mio stesso errore? Aspetto la tua opinione e ricordati di scaricare gratuitamente il mio ebook Influencer: chi è, come diventarlo e come scovarlo” 😀

Michelangelo Giannino
Follow me

Michelangelo Giannino

Founder di Fusion Lab09
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.
Michelangelo Giannino
Follow me
Michelangelo Giannino
Michelangelo Giannino
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.


L'utilizzo del contenuto di questo articolo e' soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons. E' consentita la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali a patto che venga citata la fonte. E' vietata la riproduzione delle immagini anche solo in parte

Share
Selezionato come uno dei Top 10 Linkedin Most Engaged Marketers in Italia del 2015Leggi