Le 12 convinzioni sbagliate su facebook: miti da sfatare

Quante convinzioni sbagliate esistono su facebook? Abbastanza direi! Non conoscere le regole, meccanismi e principi significa non sfruttarlo al massimo o malamente. Ho raccolto per te 12 miti da sfatare. Sii libero di aggiungere il 13esimo con un commento.

 

1) “Voglio usare facebook per aumentare il fatturato, per vendere”. Facebook per vendere? No, fai branding. Mi spiego. I social possono, attraverso varie strategie, influenzare decisioni di acquisto non a vendere direttamente. Coinvolgere, emozionare, costruire relazioni, fissare il brand nella mente del pubblico sono solo alcuni obiettivi da porsi. Facebook connette le persone in un “luogo” virtuale dove si divertono, chiacchierano, condividono. Le aziende sono ospiti scomodi che devono adattarsi.

 

2) “Voglio comprare fan così raggiungo presto X MI PIACE entro la fine del mese”. Obiettivo inutile ma soprattutto addio reputazione! I fan vanno conquistati non acquistati. Hai raggiunto 100 mila fan in pochi giorni. Bravo (ironico). Pubblichi un contenuto e in 24 ore hai racimolato solo 3-4 miseri like. Mi spiace, ma questo non è social media marketing. Sappi che hai buttato solo tempo e denaro. Conquista i fan come se volessi far colpo su una ragazza. Se non ti ho convinto ti dò ben 6 motivi per non comprare fan!

 

3) “E’ facile gestire una fan page. Basta pubblicare qualche citazione, condividere meme divertenti ma soprattutto sconti e promozioni”. Un vero professionista social conosce e sa gestire i tanti canali, crea contenuti, analizza, conosce il suo target, si aggiorna, lavora offline e tanto altro. Approfondisci il discorso con il mio articolo “Il lavoro del professionista social spiegato ad amici e parenti”.

 

4) “Ma quale fan page. E’ tutto più facile con un profilo privato. Aggiungo chi voglio in base al mio target di riferimento. Uso gli eventi, invio messaggi privati e taggo”. Prima di tutto è contro il regolamento facebook ma: la fan page quasi non ha limiti. Lo spiego con l’articolo “Scopri le infinite potenzialità della fanpage. Abbandona il profilo privato”.

 

5) “Uso facebook perchè il blog costa troppo e poi non sono un programmatore”. Entrambi vengono usati per comunicare è vero ma uno NON sostituisce l’altro. Anche facebook ha bisogno di tempo e denaro ma alcune differenze sono queste: aprire una fan page è gratis ma i contenuti non rimangono al brand e regolarmente bisogna pagare un professionista social. Gli articoli del blog invece si, rimangono al blogger e può gestire la piattaforma come gli pare. Facebook permette un passaparola molto più veloce del blog ma quest’ultimo si indicizza ottimamente sui motori di ricerca lasciando una traccia nel tempo. Insomma. Uno completa l’altro. Gestire un cms tipo wordpress non occorre essere programmatori. Si utilizza un editor visuale tipo microsoft word per scrivere/pubblicare gli articoli.

Approfondisci con il mio articolo: “Fanpage VS Blog: chi vincerà il confronto?”.

 

6) “Perchè dovrei pianificare? Dovrei fare un content plan? E che ne so cosa pubblicare fra 10gg? Ci penserò quando è il momento”. Seguire un piano significa avere degli obiettivi precisi e fattibili, obiettivi che devono essere fissi nella mente non solo del social media marketer, ma di ogni singolo componente dell’intera area marketing se non dell’intero staff aziendale. Pianificare aiuta a prevenire eventuali disagi/problemi, coordinare le persone coinvolte, ottimizzare la gestione del tempo, dare le giuste priorità, stabilire costi ecc.

 

7) “I commenti negativi li cancello, danneggiano solo la mia immagine”. E’ come gettare benzina sul fuoco! Il pubblico non è stupido e alcuni fan potrebbero essere anche influencers pronti a rovinare la tua reputazione con un articolo con tanto di prove. I social vanno gestiti con trasparenza, un mezzo potentissimo per ascoltare il pubblico. Sfrutta questa occasione! In passato le aziende hanno investito tanto per cercare conoscere i gusti e i pareri dei consumatori! Fai tesoro dei commenti negativi e chiedi scusa se hai torto! Il brand verrà apprezzato!

 

8) “Sono su facebook perchè ci sono tutti”. L’importante è esserci non è una scusa. Pensi di vendere un prodotto valido e di avere la forza di affrontare un vasto pubblico? Ok, perfetto. Affidati a un professionista e investi SOLO sui canali dove trovare il tuo target. Ogni azienda ha un proprio budget, obiettivi, target, tempi.

 

 

9) “Facebook è gratis”. Si, è gratis creare una fan page e pubblicare contenuti ma comunque bisogna investire su un community manager, strumenti ed eventualmente usufruire dei servizi a pagamento di facebook.

 

10) “Ho aperto una fan page da una settimana e non vedo risultati”. Conosci il proverbio “Roma non è stata costruita in un giorno”?. Ogni cosa su questa terra per crescere ha bisogno di tempo, cure, sacrifici, amore e pazienza. Cancella dalla tua mente la favola del fagiolo magico.

 

11) “Non ho un blog e non voglio registrare la mia attività su facebook perchè non ho nulla da dire”. Ogni brand ha sempre qualcosa da raccontare. Apri le porte della tua azienda. Mostra la vita aziendale, dai consigli per sfruttare al meglio il prodotto/servizio venduto, chiedere feedback per migliorare, novità, comunicazioni ufficiali e tanto altro.

12) “I miei clienti B2B non usano i social media”. Spesso ho sentito questa affermazione. La mia risposta è: “le aziende sono fatte di persone, facebook connette le persone senza limiti di spazio/tempo/tipologia di lavoro”.

 

In conclusione.

Quale falso mito su facebook hai sentito? Non essere timido. Fammelo sapere con un commento qui sotto.

 

Bonus:
Finalmente la guida definitiva del social media marketer di successo
I 16 errori del community manager e come dovrebbe essere

Michelangelo Giannino
Follow me

Michelangelo Giannino

Founder di Fusion Lab09
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.
Michelangelo Giannino
Follow me
Michelangelo Giannino
Michelangelo Giannino
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.


L'utilizzo del contenuto di questo articolo e' soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons. E' consentita la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali a patto che venga citata la fonte. E' vietata la riproduzione delle immagini anche solo in parte

Share
Selezionato come uno dei Top 10 Linkedin Most Engaged Marketers in Italia del 2015Leggi