Freelance: conquista i tuoi potenziali clienti con il blog

Quando ho deciso di aprire la partita iva e fondato Fusion Lab09 avevo in mente solo una cosa:

Ormai l’italia sforna tanti freelance ogni giorno e in qualche modo bisogna emergere dalla massa. Il blog è di fondamentale importanza ma sappi che non basta assolutamente.

Voglio condividere con te la mia opinione sul perchè il blog è importante come l’ossigeno per il libero professionista (ma non solo).

 

1) Dimostra le tue competenze:

Attraverso un blog dimostri le tue competenze in un determinato settore, oltre a mostrare la tua creatività a 360gradi, apertura mentale ma soprattutto crea una rete e richieste di consulenza/collaborazione. Ti pare poco? Continua a leggere!

LINK: Il CV non serve più: dimostra le tue competenze per trovare lavoro o creare una rete.

 

2) Dimostra chi sei e come sei.

Attraverso un articolo si possono comprendere tanti aspetti dell’autore. Carisma, dinamicità, limiti.. insomma, il suo modo di fare e di pensare. Certo servono conferme: incontri dal vivo!

 

3) Sei visibile su google.

Immagina la scena. Un’azienda cerca risposte a un problema e si affida a google che gli consiglia un tuo articoli tra i primi posti nella SERP. Lo legge, lo giudica interessante e voilà, ti ritroverai con una richiesta di consulenza. Siamo tutti bravi a scrivere quanto denaro possiamo far guadagnare a un’azienda ma un blog offre un valore inestimabile!

Grazie ai miei blog ho ricevuto decine di richieste di consulenza e collaborazioni (alcuni articoli al primo posto/prima pagina della SERP). Molto spesso un contatto, dopo essersi presentato, si complimenta per i miei articoli che hanno confermato le mie competenze e qualità umane. Sono soddisfazioni!

Un blog inoltre è quasi come un colloquio di lavoro a senso unico.

Investi tutto il tempo che ti serve nel cercare immagini emozionanti, scrivere un articolo utile rispettando le regole di seo/copy e blogging, ricerca di fonti e video, promozione sui tuoi canali social e newsletter, rispondere ai commenti.

Un articolo può “costarti” anche un’ora al giorno, ma è un investimento a lungo termine.

Prima di chiudere questa mia opinione voglio darti qualche consiglio veloce:

1) attiva un hosting a pagamento, evita quelli gratuiti di terzo livello (nomesito.servergratis.org) che tra l’altro ognuno offre qualche limitazione. Non è bello stampare sul biglietto da visita un url lunghissimo ma soprattutto non è segno di professionalità (si tratta di spendere dai 15 ai 40€ l’anno, non è un grosso investimento dai!)

2) button share e badge social a portata di mano.

3) sii te stesso e trasparente.

4) crea una tua rete personale attorno al blog, crea conversazioni.

5) scrivi anche su altri blog (autorevoli).

6) non porti mai limiti.

Bonus:
1) Sezione “Strategie Blog” di Fusion Lab09
2) Sezione “Blogging” su Michelangelo Giannino.com

E tu, caro freelance, quanto investi sul tuo blog?

Michelangelo Giannino
Follow me

Michelangelo Giannino

Founder di Fusion Lab09
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.
Michelangelo Giannino
Follow me
Michelangelo Giannino
Michelangelo Giannino
Social Media Manager/Strategist - Community Manager - Digital Strategist at Genesis Mobile Italia (progettiamo le migliori soluzioni Digital & Mobile Marketing). Amo aiutare le aziende e professionisti a distinguersi dalla concorrenza, rafforzare (o creare) la propria presenza on/offline, aumentare le vendite, farsi amare dai propri clienti e trovarne di nuovi.


L'utilizzo del contenuto di questo articolo e' soggetto alle condizioni della Licenza Creative Commons. E' consentita la distribuzione, la riproduzione e la realizzazione di opere derivate per fini non commerciali a patto che venga citata la fonte. E' vietata la riproduzione delle immagini anche solo in parte

Share
Selezionato come uno dei Top 10 Linkedin Most Engaged Marketers in Italia del 2015Leggi